Miscellanea

Indicazioni per la trasfusione di sangue, controindicazioni

Contenuto

  1. Requisiti per gli emocomponenti per la trasfusione
  2. Meccanismo d'azione del sangue trasfuso
  3. Azione di sostituzione
  4. emodinamico
  5. disintossicazione
  6. Ematopoietico
  7. immunologico
  8. Emostatico
  9. nutrizionale
  10. stimolante
  11. Principali indicazioni per la trasfusione di sangue
  12. Indicazioni per l'uso di farmaci trasfusionali
  13. Sangue intero
  14. Componenti cellulari del sangue
  15. Preparazioni al plasma
  16. Indicazioni per diversi tipi di trasfusione di sangue
  17. Trasfusione di globuli rossi
  18. Trasfusione di plasma
  19. Trasfusione di piastrine
  20. Trasfusione di crioprecipitato
  21. Trasfusione di leucociti
  22. Da chi possono essere effettuate le trasfusioni di sangue?
  23. Controindicazioni alla trasfusione di sangue
  24. Complicazioni della trasfusione di emocomponenti
  25. Video sulle trasfusioni di sangue

Trasfusione di sangue dal donatore al ricevente È una procedura medica complessa che è indicata per la prescrizione per stabilizzare il vitale funzioni in pazienti con una forma acuta di perdita di sangue, intossicazione del corpo, settico ed emorragico shock.

Requisiti per gli emocomponenti per la trasfusione

insta story viewer

La tabella seguente mostra i requisiti legali per la qualità del sangue donato che deve essere trasfuso a un ricevente.

Componenti di materiale biologico Indicatore della norma
Volume complessivo 450 ml
Emolisi degli eritrociti Non più dello 0,8% della massa totale dei globuli rossi
ematocrito da 0,65 a 0,75
Emoglobina Non meno di 45 unità in 1 dose
Leucociti Non più di 1,2 x 10 alla nona potenza
Osmolarità Non meno di 340 milliosmoli per 1 litro di sangue
Sterilità Sterilità assoluta
piastrine Non meno di 60 x 10 al 9° grado
NS da 6,4 a 7,4 unità
Eritrociti Non più di 6 x 10 al 9° grado per 1 litro di sangue venoso
Fattore VIIIC Non meno di 70 unità
fibrinogeno Non meno di 140 mg
Granulociti (volume) Non più di 500 ml
Indicatore quantitativo dei granulociti Più di 10 x 10 alla nona potenza

Il sangue intero e i suoi componenti sotto forma di eritrociti, che verranno immediatamente utilizzati per la trasfusione, vengono conservati per un breve periodo di tempo a una temperatura compresa tra +2 e +6 gradi Celsius. Il plasma fresco congelato e il crioprecipitato devono essere mantenuti entro un intervallo di temperatura di -25 gradi Celsius. Periodo di validità fino a 36 mesi.

Meccanismo d'azione del sangue trasfuso

Il sangue donato ha un effetto diretto su tutti i processi fisiologici nel corpo del ricevente.

Azione di sostituzione

La trasfusione di sangue è indicata per i pazienti che hanno subito perdite ematiche acute. Per questo, viene utilizzato il sangue intero del donatore. Gli eritrociti introdotti nel corpo del paziente ripristinano il volume richiesto di fluido biologico e forniscono anche un corso stabile dei processi di scambio di gas.Trasfusione di sangue. Indicazioni e controindicazioni

I leucociti del sangue donati aumentano la resistenza del sistema immunitario nella lotta contro i microrganismi patogeni. Le piastrine regolano la velocità di coagulazione del sangue. Albumina e plasma attivano processi emodinamici. Lipidi, proteine ​​e grassi che entrano nel corpo del ricevente insieme al sangue del donatore sono inclusi in una serie di reazioni biochimiche.

emodinamico

È stato scientificamente dimostrato che la trasfusione di sangue da un donatore a un ricevente ha il seguente effetto emodinamico sul corpo di quest'ultimo:

  • espansione di venule e arteriole;
  • accelerazione del flusso sanguigno;
  • aprire la rete dei vasi più piccoli dei capillari;
  • riduzione del lume degli shunt arterovenosi.

Dopo 1-2 giorni dal completamento della trasfusione di sangue, il ricevente ha un aumento del flusso di linfa dai tessuti molli al flusso sanguigno generale. Quando il paziente si riprende, si verifica un'ulteriore stabilizzazione dei processi emodinamici.

disintossicazione

Indicazioni per la trasfusione di sangue è un elenco di casi clinici in cui l'esecuzione della trasfusione di sangue è un'azione vitale. Il sangue donato viene utilizzato per sostituire il sangue del ricevente se ci sono segni della sua eccessiva saturazione di tossine.

La trasfusione di sangue accelera il processo di disintossicazione naturale del corpo del paziente e previene anche lo sviluppo di cambiamenti irreversibili nel lavoro dei reni, del cuore, del fegato, del sistema nervoso centrale e periferico sistemi. Il sangue del donatore iniettato tempestivamente normalizza l'equilibrio idrico-elettrolitico, che è stato disturbato a causa dell'avvelenamento da tossine.

Ematopoietico

L'effetto ematopoietico del sangue del donatore è che i suoi componenti attivano il lavoro del midollo osseo e di altri organi ematopoietici del ricevente. La massa eritrocitaria fornita durante la trasfusione normalizza il processo fisiologico per la sintesi di nuovi emocomponenti cellulari.

immunologico

Granulociti, immunoglobuline, macrofagi e linfociti, contenuti nel sangue del donatore, aumentano l'immunità del ricevente.Trasfusione di sangue. Indicazioni e controindicazioni Nel corpo del paziente si innesca il meccanismo fisiologico della formazione dei propri anticorpi in relazione a infezioni batteriche, virali, fungine. Le funzioni fagocitarie dei leucociti aumentano. Il sangue ottenuto da donatori inizialmente immunizzati ha uno speciale effetto immunologico.

Emostatico

Le indicazioni per la trasfusione di sangue includono trasfusioni di sangue obbligatorie per i pazienti che hanno subito emorragie interne. L'effetto emostatico del sangue donato è quello di stimolare l'emostasi del ricevente. Il paziente ha un'ipercoagulazione moderata, che si verifica a causa di un aumento dell'attività tromboplastica del sangue.

I preparati di sangue sotto forma di vicasol e plasma antiemofilico, fibrinogeno isolato e massa piastrinica hanno uno speciale effetto emostatico. La somministrazione simultanea di volumi troppo grandi di sangue del donatore a pazienti critici può portare a una violazione dell'equilibrio emostatico con lo sviluppo di un'ulteriore coagulazione del sangue intravascolare.

nutrizionale

Il sangue donato contiene non solo i suoi componenti cellulari, ma anche grassi, proteine ​​e carboidrati. Entrando nel corpo del ricevente, queste sostanze hanno un effetto nutriente. Il paziente ha un'ondata di energia vitale, i processi metabolici migliorano, il lavoro degli organi interni è stabilizzato.

stimolante

La trasfusione di sangue è un tipo di terapia sostitutiva che provoca stress nel ricevente a livello cellulare. Nel corpo del paziente si sviluppano cambiamenti fisiologici che stimolano il lavoro dei sistemi respiratorio, cardiovascolare, ipotalamo-ipofisi-surrene, immunitario.Trasfusione di sangue. Indicazioni e controindicazioni

Un aumento dell'attività fagocitaria dei leucociti previene il verificarsi di processi infiammatori di eziologia infettiva. Il ricevente ha una rigenerazione più rapida dei tessuti che hanno mostrato segni di danneggiamento.

Principali indicazioni per la trasfusione di sangue

La trasfusione di sangue è indicata per bambini, uomini e donne adulti che hanno i seguenti problemi di salute:

  • perdita di oltre il 15% di sangue a causa di emorragie esterne o interne;
  • stato di shock traumatico;
  • sanguinamento acuto durante un'operazione chirurgica complessa;
  • grave intossicazione del corpo dovuta a infiammazione di un'eziologia infettiva;
  • una diminuzione critica delle funzioni protettive del sistema immunitario;
  • anemia;
  • malattie ematologiche associate a disturbi della coagulazione del sangue.
Trasfusione di sangue. Indicazioni e controindicazioni

La trasfusione di sangue può essere prescritta a pazienti che hanno sofferto di un processo infiammatorio cronico con segni di rigenerazione tissutale troppo lenta per un lungo periodo di tempo.

Indicazioni per l'uso di farmaci trasfusionali

A seconda della diagnosi clinica data al ricevente, come materiale donatore possono essere utilizzati sangue intero o agenti trasfusionali.

Sangue intero

Il sangue intero viene raccolto da un donatore sano utilizzando anticoagulanti apirogeni e sterili. Questo tipo di materiale trasfusionale diventa inutilizzabile dopo la conservazione per più di 1 giorno.

Il sangue intero è indicato per la trasfusione nei seguenti casi:

  • una diminuzione acuta del volume totale di sangue circolante;
  • carenza di globuli rossi;
  • mancanza di altri componenti cellulari del sangue.

Nella pratica medica, il sangue intero viene utilizzato solo in casi estremi, quando non ci sono sostituti del plasma, eritrociti isolati separatamente, massa piastrinica o leucociti. Questo è associato a un rischio maggiore di sviluppare gravi effetti collaterali.

Componenti cellulari del sangue

Esistono le seguenti indicazioni mediche per la trasfusione di singoli emocomponenti dal donatore al ricevente:

  • diminuzione del numero quantitativo di piastrine, eritrociti, leucociti;
  • patologia del sistema ematopoietico;
  • il periodo di riabilitazione del corpo dopo una terapia prolungata con citostatici e preparati chimici;
  • uno stato di perdita di sangue cronica o acuta;
  • emolisi delle singole cellule del sangue.

La trasfusione di componenti cellulari del sangue viene effettuata dopo un esame completo del ricevente. Ai pazienti con segni di tromboembolia e insufficienza renale acuta viene mostrata la somministrazione endovenosa di eritrociti lavati.

Preparazioni al plasma

La trasfusione di preparati di plasma sanguigno è indicata per i pazienti che soffrono delle seguenti condizioni patologiche del corpo:

  • insufficienza epatica;
  • carenza di fibrinogeno;
  • distacco della placenta nelle donne in gravidanza;
  • coagulazione del sangue intravascolare disseminata;
  • emofilia;
  • malattia di von Willebrand.
Trasfusione di sangue. Indicazioni e controindicazioni

I preparati di plasma vengono spesso trasfusi a pazienti che hanno subito gravi lesioni corporali, operazioni chirurgiche complesse. I pazienti di questa categoria necessitano di una sostituzione urgente del volume mancante di sangue circolante.

Indicazioni per diversi tipi di trasfusione di sangue

Le indicazioni per la trasfusione di sangue sono determinate dal chirurgo, dal terapeuta o dall'ematologo che sta curando il paziente.

Trasfusione di globuli rossi

La trasfusione di globuli rossi è indicata per i pazienti con diagnosi dei seguenti stati patologici del corpo:

  • anemia grave;
  • sindrome coronarica;
  • avvelenamento del sangue;
  • ictus ischemico;
  • trauma cranico.Trasfusione di sangue. Indicazioni e controindicazioni

La trasfusione di globuli rossi è prescritta per i pazienti che, per motivi medici, necessitano di mantenere un livello di emoglobina a una concentrazione superiore a 90 g per 1 litro di sangue venoso.

Trasfusione di plasma

Il plasma trasfuso da un donatore sano dovrebbe essere dello stesso gruppo secondo il sistema di classificazione ABO, come in un ricevente malato.

Ci sono le seguenti indicazioni dirette per la trasfusione immediata di questo elemento sanguigno:

  • una forma acuta di coagulazione intravascolare disseminata, che è complicata dalla manifestazione di shock settico, emolitico ed emorragico;
  • grave trauma al sistema muscolo-scheletrico con segni di schiacciamento dei tessuti;
  • periodo di riabilitazione dopo un'operazione chirurgica complessa;
  • epatite fulminante con decorso acuto;
  • perdita di oltre il 30% del sangue circolante nel corpo del paziente;
  • cirrosi epatica da intossicazione o eziologia virale;
  • sovradosaggio con farmaci del gruppo farmacologico degli anticoagulanti;
  • avvelenamento del sangue;
  • porpora trombocitopenica;
  • carenza di anticoagulanti plasmatici;
  • estesa intossicazione del corpo con veleni biologici o sostanze chimiche.

La trasfusione di plasma preparato viene eseguita mediante metodo a getto oa goccia, a seconda delle indicazioni mediche dirette e della diagnosi del paziente. Prima di iniziare la procedura trasfusionale, è obbligatoria un'analisi biologica del materiale donato.

Trasfusione di piastrine

Le indicazioni per la trasfusione di sangue sono stabilite dal medico curante durante l'esame preliminare del paziente.

La trasfusione di piastrine viene utilizzata per stabilizzare i pazienti con i seguenti problemi di salute:

  • perdita di sangue acuta a causa di gravi lesioni;
  • il periodo di recupero del corpo dopo l'intervento chirurgico;
  • complicazioni del travaglio (sanguinamento uterino);
  • trombocitopatia;
  • splenomegalia.

La trasfusione di piastrine non viene eseguita nei pazienti con trombocitopenia immunitaria. Le indicazioni specifiche per la trasfusione di questi elementi del sangue sono determinate dal medico in base alla diagnosi del paziente e alla gravità delle sue condizioni.

Trasfusione di crioprecipitato

L'indicazione principale e unica per l'introduzione del crioprecipitato del donatore è la presenza di una diagnosi di emofilia di tipo A in una persona malata o ipofibrinogenemia.Trasfusione di sangue. Indicazioni e controindicazioni Il crioprecipitato utilizzato per la trasfusione deve contenere almeno 70 unità di fattore VIII nel sangue. È necessario che il materiale biologico del donatore sia dello stesso gruppo secondo il sistema di classificazione ABO di quello del ricevente.

Trasfusione di leucociti

I componenti della massa leucocitaria, soggetti a trasfusione da donatore a ricevente, sono granulociti concentrati ottenuti per aferesi. La dose standard per adulti di questo materiale biologico, che deve essere trasfuso, è 1,5-3 per 10 fino all'8° grado di granulociti per 1 kg del peso corporeo totale del paziente.

Ci sono le seguenti indicazioni per la trasfusione di sangue della massa leucocitaria:

  • al paziente è stata diagnosticata una diminuzione della concentrazione di granulociti nel sangue a un livello di 0,5 unità. da 10 al 9° grado rispetto a 1 litro di sangue venoso;
  • terapia antibiotica a lungo termine con l'uso di potenti farmaci;
  • avvelenamento del sangue nei neonati.

Un prerequisito per eseguire una trasfusione di massa di leucociti è la compatibilità del donatore e del paziente ricevente per i principali antigeni del sistema di classificazione ABO, nonché per il fattore rhesus. Un risultato positivo di questa trasfusione è la normalizzazione della temperatura corporea del paziente, una diminuzione dei segni di intossicazione del corpo e la stabilizzazione delle funzioni degli organi interni.

Da chi possono essere effettuate le trasfusioni di sangue?

I donatori di sangue possono essere solo persone sane che hanno subito un esame completo del corpo e soddisfano anche i criteri specificati nella tabella seguente.Trasfusione di sangue. Indicazioni e controindicazioni

Criteri di base per la selezione dei donatori di sangue Caratteristiche della raccolta di materiale biologico
Età Un donatore di sangue è un cittadino di età compresa tra 18 e 65 anni. A discrezione del medico professionista che preleva il materiale biologico, il limite di età del paziente può essere limitato a 60 anni.
Stato di salute Al momento della donazione del sangue, il donatore deve essere in buona salute senza segni di malattie acute o croniche del corpo. Il prelievo di sangue è severamente vietato in presenza delle seguenti condizioni patologiche di organi interni o sistemi di supporto vitale:
  • angina;
  • manifestazione di infezione da herpes;
  • processi infiammatori negli organi respiratori, che sono causati da microrganismi virali, batterici, fungini;
  • qualsiasi forma di disturbi disfunzionali nel lavoro dello stomaco, dell'intestino e del fegato.

Il prelievo di sangue è temporaneamente rinviato anche nei pazienti con diagnosi di raffreddore. Per 6 mesi. È severamente vietato donare a persone che hanno tatuato o trafitto.

Dopo il trattamento dentale presso un dentista-terapeuta, puoi donare il sangue non prima di 1 giorno dopo. Non trasfondere sangue da donne il cui livello di emoglobina è inferiore a 12 g/dL. Per gli uomini, questa cifra è di 13 g / dl.

Viaggiare Le persone che il giorno prima hanno visitato paesi non CIS con un clima tropicale non possono donare il sangue. In queste regioni sono diffuse le infezioni trasmesse dalle zanzare.

Ad esempio, virus Zika, febbre dengue, malaria. Ogni donatore è obbligato a informare i professionisti medici sui recenti viaggi all'estero.

Stile di vita Il sangue donato non può essere trasfuso da persone nella cui vita si sono verificati in precedenza i seguenti eventi:
  • rapporti sessuali con partner sessuali diversi senza l'uso di contraccettivi di barriera (il sangue non viene donato entro 1 anno dall'ultima intimità senza l'uso del preservativo);
  • risultato positivo del test HIV;
  • farmaci precedentemente iniettati.

Le suddette restrizioni mirano a prevenire l'infezione del ricevente con pericolose malattie infettive.

Allattamento e gravidanza La donazione di sangue è controindicata durante l'allattamento. Dopo il parto, una donna può diventare nuovamente donatrice non prima di 9 mesi dopo.

Trasfusione di sangue. Indicazioni e controindicazioniTutti gli altri uomini e donne che non hanno problemi di salute, non hanno visitato paesi esotici, conducono uno stile di vita normale, hanno buoni risultati dei test e possono essere donatori di sangue.

Controindicazioni alla trasfusione di sangue

Ci sono le seguenti controindicazioni mediche per la trasfusione di sangue intero o dei suoi singoli componenti:

  • malattie cardiache;
  • patologia della circolazione cerebrale;
  • vasculite emorragica;
  • disturbi nel lavoro del sistema nervoso centrale;
  • tromboembolismo dei vasi arteriosi;
  • edema polmonare, indipendentemente dalla sua natura di origine;
  • stadio grave di insufficienza renale;
  • ipertensione di 3° grado;
  • asma bronchiale;
  • una tendenza a manifestare una reazione allergica.

Trasfusione di sangue. Indicazioni e controindicazioniLa trasfusione di sangue viene eseguita in pazienti con anemia grave e perdita di sangue acuta, ma tenendo conto del potenziale rischio di complicanze. In questo caso, viene eseguita la prevenzione farmacologica delle conseguenze negative della trasfusione.

Complicazioni della trasfusione di emocomponenti

Nella pratica ematologica, ci sono casi occasionali di complicanze a seguito di trasfusione di componenti del sangue separati.

In tali situazioni, i destinatari subiscono le seguenti conseguenze negative:

  • sovraccarico del sistema circolatorio dovuto al flusso troppo rapido di una grande quantità di sangue;
  • infezione da microrganismi infettivi;
  • vari tipi di reazioni allergiche sotto forma di prurito della pelle, eruzioni cutanee, orticaria;
  • danno post-trasfusione al tessuto polmonare;
  • reazione immunitaria di rigetto dei componenti del sangue del donatore;
  • febbre e brividi;
  • porpora del tipo post-trasfusione;
  • vertigini;
  • sentirsi a corto di fiato.

La comparsa di uno qualsiasi dei suddetti segni (ad eccezione del prurito e dell'orticaria) è la base per l'interruzione immediata della trasfusione. Dopo aver completato la procedura di trasfusione di sangue, il paziente riceve una soluzione di cloruro di sodio per via endovenosa.

La trasfusione di sangue è un tipo di terapia sostitutiva che prevede l'infusione endovenosa di questo fluido biologico da un donatore nel sistema circolatorio del ricevente. Per questo, viene utilizzato un metodo di somministrazione a goccia o a getto. A seconda della diagnosi del paziente, il suo corpo è saturo di sangue intero o dei suoi singoli componenti.

La trasfusione di sangue è indicata per i pazienti con forme acute di emorragia interna ed esterna, complicanze di operazioni chirurgiche, conseguenze di gravi lesioni corporee con segni di schiacciamento dei tessuti. I donatori di sangue non possono essere tossicodipendenti, persone sessualmente promiscue, infettati da infezioni batteriche, virali, fungine, affetti da malattie acute e croniche organismo.

Video sulle trasfusioni di sangue

Indicazioni per la trasfusione di sangue:

  • Condividere
Connessione Web desktop remoto
Miscellanea

Connessione Web desktop remoto

La mia risorsa la signorina Bingley; ed Elisabetta era convinta che la disprezzassero ASP.NET_SessionId essere per uno di loro. Sir William e Lady ...

Benvenuto in rete *
Miscellanea

Benvenuto in rete *

La mia risorsa andare - e in un'altra parola, potrebbe rimanere un mese ". imposta la modalità: + s "Devo andare subito da mia madre;" lei pianse. ...

Benvenuto in rete *
Miscellanea

Benvenuto in rete *

La mia risorsa andare - e in un'altra parola, potrebbe rimanere un mese ". imposta la modalità: + s "Devo andare subito da mia madre;" lei pianse. ...